Incentivi Automatici

Come auspicato anche da Carlo Bonomi (prossimo Presidente di Confindustria) sarà importante e strategico il nuovo piano Industria 4.0 incentrato su una forte ed estesa Trasformazione Digitale delle Imprese per favorire un sistema veloce di riallineamento e innovazione delle aziende....

Il Credito d'Imposta Formazione 4.0 è una misura agevolativa introdotta dal “Piano Nazionale Impresa 4.0” volta ad accompagnare il processo di DIGITALIZZAZIONE e TRASFORMAZIONE tecnologica delle imprese....

Il decreto prevede un'iniezione di 400 miliardi di euro di liquidità attraverso la possibilità di ottenere finanziamenti garantiti dallo Stato. Value Target grazie al suo team di esperti segue diverse realtà aziendali e per ognuna studia il panel di strumenti più adatta alle proprie esigenze....

Industria 4.0 probabilmente sarà prorogata al 2019 e prenderà il nome di Impresa 4.0. In attesa di conferma, ci sono novità soprattutto rispetto all’Iperammortamento. Value Target apprezza che la proroga miri ad evitare il digital divide industriale, incentivando gli investimenti delle PMI (poco coinvolte per limitazioni economiche e scarsa preparazione). Auspica altresì la proroga di tutte le agevolazioni del Piano Nazionale Impresa 4.0, che rischia di bloccarsi senza incentivi per la formazione e senza una proposta pluriennale di sviluppo industriale...

Il Decreto Legge n. 87 del 12 luglio 2018 (di seguito, il “Decreto Dignità”) introduce alcune disposizioni che hanno un impatto sulle discipline dell’Iperammortamento (Articolo 7) e del Credito d’Imposta per attività di ricerca e sviluppo (Articolo 8). Entrato in vigore il 14 luglio 2018 (G.U. Serie Generale n. 161 del 13 luglio 2018), il Decreto Dignità è stato successivamente convertito con modificazioni dalla Legge n. 96 del 09 agosto 2018. A tutt’oggi, si auspicano ulteriori chiarimenti interpretativi sui dettagli di una disciplina che riguarda temi di estrema importanza per le imprese. Value Target...

A quasi due anni dalla pubblicazione del primo testo di legge, che non contiene alcuna eccezione riferita ai magazzini agevolabili quali beni dell’Allegato A, le considerazioni esposte nella Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 62/E del 09 agosto 2018 pongono seri interrogativi soprattutto ad imprese che hanno già effettuato o sono in procinto di effettuare rilevanti investimenti in magazzini autoportanti. È auspicabile che il tema affrontato di seguito sia ripreso dall’Agenzia delle Entrate, eventualmente di concerto con il MISE, al fine di chiarire...

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 143 del 22 giugno 2018, il Credito d’Imposta per le spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 ha trovato piena operatività. L’incentivo fiscale automatico (nella misura del 40% delle spese ammissibili sostenute nel 2018 e fino ad un massimo di €. 300.000,00 a singolo soggetto beneficiario) assume un ruolo di primaria importanza per lo sviluppo innovativo e per il recupero della competitività internazionale da parte delle imprese italiane, ma rischia di essere fortemente danneggiato...

Per lungo tempo oggetto di revisione da parte degli addetti ai lavori nonché di attesa da parte dei soggetti beneficiari, il Bonus Pubblicità, potenzialmente ragguardevole poiché mira ad incentivare l’importante settore economico dell’editoria, è prossimo all’ufficiale entrata in vigore. Erogato nella forma di Credito d’Imposta, è un incentivo fiscale finalizzato a sostenere i lavoratori autonomi, i professionisti e le imprese che effettuano investimenti incrementali (>1%) per l'acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali su giornali quotidiani e periodici nonché in programmi di emittenti televisive e radiofoniche locali...

Con la Risoluzione n. 46/E del 22 giugno 2018, l’Agenzia delle Entrate e il MISE, interpellato per una valutazione di natura tecnica, hanno fornito un parere a fronte di una richiesta da parte di un’azienda in merito all’ambito applicativo della normativa riguardante il Credito d’Imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo. La Risoluzione 46/E/2018 ha evidenziato alcune distonie interpretative rispetto ai principi sui quali il Credito d’Imposta per attività di ricerca e sviluppo fonda le sue origini. 1. Rimando al solo Manuale di Frascati...

Secondo la Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 59990 del 09 febbraio 2018, il software, in quanto prodotto finale, è ammissibile al beneficio previsto dal Credito d’Imposta per attività di R&S solo se produce un avanzamento scientifico o tecnologico che si traduce in un aumento dello stock di conoscenza. Specificamente destinata alle imprese che sviluppano software, la Circolare 59990/2018 evidenzia alcune distonie interpretative rispetto ai principi e ai fondamenti sui quali l’agevolazione fonda le sue origini. La Circolare...

Loading new posts...
No more posts

Contattaci

Value Target offre gratuitamente lo studio preliminare di prefattibilità per capire quali sono le migliori opportunità per la tua azienda. Contattaci per saperne di più.

    Accetto i termini della privacy policy

    Ti serve una consulenza?