l’Industria 5.0: il futuro della manifattura

I pillar dell’Industria 5.0, sono resilienza, sostenibilità e persone al centro.

Un’industria umanocentrica che riduca il proprio impatto sull’ambiente e promuova il benessere dei lavoratori e delle comunità nelle quali operano le aziende.

Sarà necessario riconsiderare il modo in cui le tecnologie vengono implementate all’interno delle fabbriche e lungo le Supply Chain, rivedere i modelli organizzativi dell’azienda e i valori che guidano la sua attività, mettere in primo piano lo sviluppo delle competenze dei lavoratori e l’evoluzione del modello di management aziendale.

Non si tratta di un cambio di passo determinato dalle tecnologie adottate.

Se nell’Industria 4.0 il focus era sull’innovazione generata dalle tecnologie abilitanti, focalizzate soprattutto a garantire un miglioramento dell’efficienza operativa e della produttività, nell’Industria 5.0 ci si chiede invece come queste tecnologie possano essere messe a servizio dell’uomo, alla valorizzazione del suo tempo e delle sue competenze, oltre che a tutela dell’ambiente, la sostenibilità.

L’Industria 5.0 non si pone, dunque, come elemento di rottura rispetto ad Industria 4.0, quanto piuttosto come sua evoluzione sostenibile.

Il primo step è quello di considerare la sostenibilità come un obiettivo di business, quindi immaginarla all’interno del proprio percorso di sviluppo aziendale; per garantire il successo del brand sul mercato, sarà necessario sviluppare degli obiettivi più a lungo periodo che sono generalmente collegati alla sostenibilità.

📞Contattateci per una consulenza gratuita : 0522 15 33 593



Contattaci

Value Target offre gratuitamente lo studio preliminare di prefattibilità per capire quali sono le migliori opportunità per la tua azienda. Contattaci per saperne di più.

    Accetto i termini della privacy policy